Le tasse ci sono imposte dal fisco e servono per pagare i servizi pubblici che lo stato organizza; scuola, salute, trasporti etc.

Le tasse. Livello 1.

Manipola denaro; compone importi, li classifica; opera con essi in situazioni concrete. Riconosce significato ed esistenza di alcuni tipi di imposizione fiscale.

1.1 Legge, scrive, compone, riordina importi con numeri naturali e decimali;

le tasse

A COIN GAME
Un gioco con le monete per mettersi alla prova:
Choose your Money, cioè scegli i tuoi soldi

1.2 individua minimi e massimi;

Massimo: The largest value.
The maximum of {14, 4, 16, 12} is 16.

Minimo The smallest value.
The minimum of {14, 4, 16, 12} is 4.
Esercizi

1.3 rappresenta notazione decimale con schemi grafici;
1.4 addiziona, sottrae importi separando per ordine di grandezza;
1.5 comprende il significato di partizioni assolute e relative (percentuali);

1.6 comprende il significato intuitivo ed operativo di alcune semplici percentuali (100%, 50 %);

Il tasso percentuale consiste nel prendere una quantità su un totale di 100, oppure di 1000. Es: 100% prendo 1oo su 1000, 50% prendo 50 su 100, cioè la metà; 25% prendo 25 su 100, cioè un quarto che è la metà della metà; 75% prendo 75 su cento, cioè i tre quarti che è la metà più un quarto oppure tre volte un quarto. Il 10% significa che ne prendo 10 su 100, cioè la decima parte, 5% ne prendo 5 su 100, cioè la metà del 10%. 1%  significa che ne prendo 1 su 100, cioè la centesima parte.

Si può calcolare un tasso percentuale su un totale.
Es: 50% di 25000 è la metà del totale 12500
25% è la metà del 50% 12500:2 = 6250
75% è il 50% + 25%   12500 + 6250 = 18750
10% si divide per 10  25000 : 10 = 2500
1% si divide per 100 25000 : 100 = 250

1.7 raggruppa dati in classi in modo empirico (scaglioni);(fasce, classi) in modo empirico età, importi in denaro

L’imposizione fiscale sul reddito delle persone fisiche IRPEF è una imposta diretta e progressiva, proporzionale all’effettiva entità di tutti i redditi percepiti dal contribuente che, di conseguenza, anche per il 2014 verserà l’imposta in funzione degli scaglioni di reddito nel quale rientra, corrispondendo al Fisco il dovuto in funzione alla relativa aliquota IRPEF.

Reddito tra 0 e 15.000 euro
Il primo scaglione IRPEF coinvolge i contribuenti con un reddito compreso tra 0 euro e 15.000 euro. In questo caso l’aliquota 2012 IRPEF è del 23%, che corrisponde – nel caso di massimo reddito per questa fascia – ad una tassazione di 3.450 euro.
Facendo un rapido calcolo, nella prima fascia sono ricompresi tutti i lavoratori che percepiscono un reddito non superiore a 1.250 euro.
II scaglione
Reddito tra 15.001 e 28.000 euro
Il secondo scaglione IRPEF è quello che comprende i redditi tra da 15.001 euro a 28.000 euro. L’aliquota riservata a questa fascia è del 27%, con una tassazione – nel caso di reddito più alto – di 6.960 euro. Sono rappresentati da tale categoria le persone con reddito mensile non superiore a 2.335 euro.
III scaglione
Reddito tra 28.001 e 55.000 euro
Il terzo scaglione di reddito è quello compreso tra 28.001 euro e 55.000 euro, per contribuenti con un reddito massimo di 4.583 euro. L’aliquota IRPEF 2012 è fissata al38% sulla soglia eccedente la seconda, (ossia si applica il 38% solo per la quota di reddito che supera i 28 mila euro, ai quali si applica l’aliquota precedente del 27%). In questo caso, la quota IRPEF sarà pari a 17.220 euro in caso di reddito più alto.
IV scaglione
Reddito tra 55.001 e 75.000 euro
Il quarto scaglione IRPEF coinvolge tutti i contribuenti da 55.001 euro a 75.000 euro, che presentano un reddito mensile non superiore a 6.250 euro. Per questi contribuenti, l’aliquota IRPEF sulla quota eccedente il precedente scaglione è del 41% e di conseguenza l’onere fiscale più alto sarà pari a 25.420 euro.
V scaglione
Reddito sopra i 75.000 euro
Oltre i 75.000 euro di reddito, ovvero per il quinto ed ultimo scaglione di reddito, l’aliquota IRPEF è pari al 43%. I contribuenti facoltosi, che percepiscono un reddito annuo eccedente i 75 mila euro, ovvero oltre 6.250 euro mensili dovranno corrispondere 25.420 euro più il 43% sul reddito eccedente.

1.8 calcola “totali” ed “eccedenze” in modo intuitivo; risolve semplici problemi guidati con addizioni e sottrazioni;
1.9 legge, trascrive importi di denaro in formulari;in caselle, celle prefigurate (cifre e lettere);
1.10 comprende il significato di termini specifici e ne individua relazioni (reddito, imposta);
1.11 descrive a grandi linee le imposte più comuni a cui è soggetto, con linguaggio corrente.

Le tasse. Livello 2.

Usa consapevolmente strumenti elementari di analisi, rappresentazione,calcolo per comprendere i meccanismi alla base dell’imposizione fiscale. Risolve problemi applicando strategie intuitive. Classifica i diversi tipi di imposta.

2.1 Legge, scrive importi in denaro con numeri naturali e decimali;
2.2 individua numeri naturali e decimali su rette orientate;
2.3 confronta, ordina, seleziona importi;

2.4 approssima importi ad alcuni valori di uso comune;( monete esistenti)

ARROTONDAMENTO
Numero successivo all’ultima cifra > 5 si arrotonda cifra superiore.
Se < 5 si arrotonda al valore dell’ultima cifra presente.
9.47 = 9.5; 9.43 = 9.4
Se l’ultima cifra è un 5?
Il numero è arrotondato alla più vicina cifra pari.
8.65 = 8.6; 8.75 = 8.8; 8.55 = 8.6
unigenovaimmagini

π=3.14159265358979323846….
Approssimazione per troncamento alla quarta cifra decimale del numero π
π≈ 3.1415
Approssimazione per arrotondamento alla quarta cifra decimale del numero π
π≈ 3.1416

Il troncamento di un numero reale alla k-sima cifra decimale consiste nel dimenticarsi le cifre decimali successive alla ksima. Si introduce in questo modo un errore che può variare da 0 fino a 10-k
L’arrotondamento di un numero reale alla k-sima cifra decimale consiste nel procedere come per il troncamento se la k+1-sima cifra è 0, 1, 2,3,4 (approssimazione per difetto). Se invece la k+1-sima cifra è 5,6,7,8,9, si aumenta di uno la ksima cifra (approssimazione per eccesso), eliminando poi tutte le cifre successive alla k-sima.
Si introduce in questo modo un errore che può variare da 0 fino ad un massimo di 5·10-(k+1)

 

2.5 individua, inserisce importi all’interno di una distribuzione; (all’interno/all’esterno di un intervallo, fascia, classe)
2.6 legge/interpreta tabelle ad una entrata;(con celle numerate)
2.7 svolge semplici operazioni con naturali e decimali (importi in denaro);(addizioni e sottrazioni )
2.8 imposta e controlla calcoli con calcolatrici;
2.9 calcola eccedenze con sottrazioni;
2.10 calcola, rappresenta graficamente alcune percentuali per partizioni progressive, rappresenta, calcola quote percentuali;
2.11 risolve semplici problemi aritmetici con le quattro operazioni (reddito annuo da redditi mensili, reddito medio mensile da reddito annuo);
2.12 comprende il significato, anche operativo, di alcuni termini fiscali (detrazioni, deduzioni); calcola detrazioni complessive;
2.13 comprende, descrive diversi tipi di tassazioni fra le più comuni; ne riconosce i meccanismi di calcolo sottesi.

Le tasse. Livello 3.

Comprende gli aspetti progressivi di alcuni casi percentuali (imposte); sceglie ed applica algoritmi di calcolo; comunica usando notazioni sintetiche e simboli; si orienta fra le modalità comunicative di moduli e formulari. Mette in relazione azioni fiscali ed entrate.

3.1 Legge, scrive importi in denaro con diverse notazioni;
3.2 confronta, ordina sequenze numeriche utilizzando simboli e codici (fiscale, a barre..);
3.3 approssima importi per eccesso e per difetto alle unità e ai centesimi;
3.4 legge tabelle strutturate in scaglioni (tariffe scolastiche, tasse di circolazione…); individua, colloca valori in classi, individua limiti minimi e massimi;
3.5 conosce il significato di termini specifici matematico-fiscali (quota, aliquota, reddito lordo, netto…);
3.6 calcola singole percentuali progressive con procedimenti semplificati (imposte cumulabili); predispone, controlla i calcoli con calcolatrice;
3.7 comprende la relatività proporzionale delle percentuali in base agli importi a cui sono applicate distinguendo percentuali uniche e percentuali cumulabili; risolve problemi diretti con percentuali;
3.8 comprende, utilizza codici per compilare moduli;
3.9 comprende ed usa termini di tipo fiscale (es. reddito da lavoro, da fabbricati..);
3.10 individua sezioni e voci da moduli delle imposte;
3.11 individua enti preposti e, a grandi linee, analizza la relazione tra imposte, servizi e spese pubbliche attraverso la consultazione di diversi materiali e fonti informative. reperisce informazioni e servizi utili da testi informativi;
3.12 confronta e mette in relazione imposte, risorse, spese pubbliche attraverso l’analisi di dati.

Le tasse. Livello 4.

Analizza situazioni e risolve problemi di relativa complessità per aspetti matematici e linguaggi specialistici riguardanti le imposte e i sistemi fiscali; segue istruzioni, applica algoritmi matematici complessi. Reperisce informazioni da testi, documenti articoli. Analizza e valuta diversi modelli di politica fiscale. Utilizza dati statistico-economici per ricavare criteri personali di giudizio circa l’efficacia e l’equità di scelte fiscali.

4.1 Comprende la differenza fra diversi tipi di imposizione fiscale e relativi meccanismi di calcolo;
4.2 risolve problemi diretti, inversi, di scorporo con percentuali;
4.3 comprende termini economici relativi all’imposizione fiscale,(evasione, elusione..);
4.4 comprende istruzioni attraverso codici ed esempi;
4.5 risolve sequenze di calcoli e problemi relativi a tassazioni seguendo istruzioni codificate; imposta, controlla sequenze di calcoli con calcolatrici;
4.6 trasferisce dati da un modulo ad un altro in base a codici; compila moduli;
4.7 conosce e sa utilizzare servizi on line;
4.8 confronta modelli in materia fiscale e pensionistica; rileva caratteristiche teoriche e conseguenze applicative;
4.9 analizza, distingue destinazioni, scopi, competenze degli enti pubblici in materia fiscale;
4.10 comprende, analizza, ricava dati da articoli, tabelle, grafici riguardanti problemi di politica fiscale;
4.11 pone problemi di equità fiscale, efficienza dei servizi; collega comportamenti individuali e conseguenze per la collettività.