Acqua fattore abiotico: si muove, produce suoni, è indispensabile alla vita, cambia il suo stato di essere.

acqua fattore abiotico

FONTE (lat. fons; fr. source; sp. fuente; ted. Quelle; ingl. springwell), chiamata anche  sorgente. In idrogeologia sotterranea la sorgente è una area (più o meno estesa) della superficie terrestre dove fuoriesce, in modo del tutto naturale, una portata apprezzabile di acqua sotterranea. 

 La Cascata delle Marmore si trova a circa 7 km di distanza da Terni, in Umbria, quasi alla fine di una lunga valle scavata dal fiume Nera. È tra le più alte d’Europa, il suo  dislivello complessivo è di 165 m, suddiviso in tre salti, è inserita ( mettere all’interno ) in un grande parco naturale.  ( fonte wikipedia )

Il Tevere (dal latino  Tiberis) con i suoi 405 km è il terzo fiume italiano (dopo il Po e l’Adige). La sorgente si trova sul  Monte Fumaiolo a 1268 m s.l.m ( sopra il livello del mare ). All’altezza dell’isola Tiberina il suo flusso è regolato, così la navigazione è divisa in due tratte, una  dall’isola a ponte Risorgimento, l’altra verso il mare, da ponte Marconi a Ostia Antica. (fonte wikipedia )

Acqua fattore abiotico: le fontane. 

L’estetica dell’acqua è sorgente, fonte, flusso, cascata. Gli artisti hanno usato la sua voce per le loro fontane.  Un legame covalente tra un elemento più abbondante e più diffuso in natura e che è difficile trovare al di fuori dell’atmosfera terrestre ed uno che, allo stato puro, è molto raro sulla Terra, mentre è il più abbondante nell’Universo.

Chimica dell’acqua. 

Definizione: l’acqua è un liquido trasparente, incolore, inodore e insapore.

Dal punto di vista chimico è un composto molto semplice. La sua molecola è infatti formata da soli tre atomi: due di idrogeno e uno di ossigeno. La formula dell’acqua è pertanto

H2 O

La forma della molecola dell’acqua è angolare.

CLIMA CONOSCENZE BASE

Gli scienziati, dal confronto con altri composti che si potrebbero pensare simili all’acqua, hanno individuato 67 anomalie nel comportamento dell’acqua, alcune delle quali sono ben note a tutti!

Alle temperature e alle pressioni dell’ambiente l’acqua si presenta in tutti e tre gli stati di aggregazione: solido, liquido e gassoso.

Questo fa sì che la quantità dell’acqua sulla
Terra rimanga pressoché costante.

L’atomo di Ossigeno ( 8 protoni con carica elettrica positiva, 8 neutroni e 8 elettroni negativi ) è più elettronegativo dell’atomo di Idrogeno ( 1 protone positivo, 1 neutrone, 1 elettrone negativo ), cioè ha maggiore capacità di attirare elettroni. Per questo motivo, i dieci elettroni della molecola (otto dell’Ossigeno ed uno per ciascun Idrogeno) saranno più vicini all’atomo di Ossigeno e, essendo gli elettroni cariche negative, questa parte della molecola risulterà un po’ negativa.
Di conseguenza le due estremità costituite dagli atomi di Idrogeno saranno un po’ positive.

La molecola dell’acqua è una molecola polare (dipolo), cioè si comporta come un piccolo magnete con una estremità negativa e due estremità positive. Per quanto riguarda la struttura della molecola di acqua, notiamo che i due legami Ossigeno-Idrogeno formano tra loro un angolo di 104,45 gradi

Acqua fattore abiotico: i cambiamenti di stato. 

Il suo ciclo ed i suoi cambiamenti fisici di stato naturalmente ci appaiono, amici o nemici dell’umanità.
La materia può avere tre stati di aggregazione: solido, liquido e gassoso. Nel caso dell’acqua questi tre stati di aggregazione sono: solido = ghiaccio     liquido = acqua limpida  gassoso = vapor acqueo.

Durante i cambiamenti di stato il calore fornito serve per separare le molecole e la temperatura  rimane costante fino a che tutta la sostanza non è passata alla fase successiva. Se lasci la pentola sul fuoco piena di acqua e te lo scordi, l’acqua evapora tutta, la sua temperatura è sempre 100°, ma finita la sua evaporazione la pentola si brucia.

acqua fattore abiotico
Acqua fattore abiotico. Il ciclo idrologico.
acqua fattore abiotico
  • Non c’è un inizio o una fine nel ciclo idrologico: le molecole d’acqua si muovono in continuazione tra differenti compartimenti, o riserve, dell’idrosfera terrestre mediante processi fisici. L’acqua evapora dagli oceani, forma le nuvole dalle quali l’acqua torna alla terra. Non è detto, tuttavia, che l’acqua segua il ciclo nell’ordine: prima di raggiungere gli oceani l’acqua può evaporare, condensare, precipitare e scorrere molte volte.
  • L’evaporazione è il trasferimento dell’acqua da corpi idrici superficiali nell’atmosfera.  Nell’evaporazione viene inclusa anche la traspirazione delle piante. 
  • La condensazione  di solito intendiamo il passaggio dallo stato gassoso a quello liquido, si formano le nubi.
  • La precipitazione Il vapore acqueo che si è prima condensato sotto forma di nuvole  cade sulla superficie terrestre. Questo avviene soprattutto sotto forma di pioggia, ma anche di neve, grandine, rugiada, brina o nebbia. 
  • L’infiltrazione è  la transizione ( andare attraverso ) dell’acqua dalla superficie alle acque sotterranee. Un suolo ( terreno ) o una roccia può essere  permeabile o impermeabile. Le acque sotterranee si muovono lentamente, così l’acqua può ritornare alla superficie dopo l’accumulo in una falda acquifera. 
  • Lo scorrimento include tutti i modi in cui l’acqua superficiale si muove in pendenza verso il mare. L’acqua che scorre nei torrenti e nei fiumi può stazionare nei laghi per un certo tempo. Non tutta l’acqua ritorna al mare; gran parte evapora prima.
  • Il flusso sotterraneo include il movimento dell’acqua all’interno della terra. Dopo l’infiltrazione l’acqua superficiale può ritornare alla superficie o scaricarsi in mare. ( estratto da sergino pasculli blogspot )
Acqua, altre proprietà. 

Contrariamente al comportamento comune, l’acqua passando dallo stato liquido a quello solido aumenta di volume.

Per questo motivo il ghiaccio è meno denso e 
galleggia sull’acqua, cosa di importanza fondamentale per lo sviluppo e  il mantenimento della vita sulla Terra.

L’acqua ha il potere solvente più elevato di qualsiasi altro liquido e, pertanto, è impossibile trovare acqua “pura”.

Cosa sono le acque minerali? In che cosa
differiscono le une dalle altre? Sono proprio
migliori dell’acqua del rubinetto?
 
 
 
Che trattamenti subisce? Come fa ad arrivare nelle nostre case? Quali caratteristiche deve avere l’acqua per essere considerata potabile? 
 
 
acqua fattore abiotico
All’elevato potere solvente dell’acqua si deve anche la formazione delle bellissime concrezioni che si trovano in molte grotte.
CLIMA CONOSCENZE BASE
L’acqua ha una fortissima tensione superficiale. Come si spiega e quali
sono le sue conseguenze?
 
 
 
acqua fattore abiotico
Ha un calore specifico molto alto: incamera una grande quantità di calore molto lentamente e, altrettanto lentamente, lo rilascia.
Quali sono le conseguenze sul clima di questa sua caratteristica?
fattori geografici del clima
L’importanza dell’acqua per la vita. 
Leonardo da Vinci che, da quel genio che era, intuì subito quanto l’acqua fosse una sostanza strana e misteriosa:
“Se uno deve occuparsi dell’acqua, è meglio si rivolga all’esperienza prima che alla ragione”
La vita è nata nell’acqua. Tutti gli esseri viventi contengono un’alta percentuale di acqua (l’uomo circa il 70%).  Resistiamo più a lungo senza mangiare che senza bere.
L’acqua è l’unica sostanza insostituibile nell’alimentazione. Oltre 500 milioni di persone ogni anno sono vittime delle malattie trasmesse da acqua infetta e ogni 8 secondi un bambino muore di sete.
Nella cultura primitiva l’acqua fu considerata il principio femminile della fertilità; per i filosofi dell’antica Grecia era uno dei quattro elementi costituenti l’universo e per Talete di Mileto era il principio di tutte le cose.
Nel Corano c’è scritto che nessuno può rifiutare l’acqua in eccedenza senza commettere un grave peccato verso Allah.
Nella religione ebraico-cristiana i richiami all’acqua sono tantissimi: il diluvio universale, il battesimo, Pilato che si lava le mani, Gesù che cammina sulle acque.
Le manifestazioni che si associano alla sacralità dell’acqua sono evidenti anche in molti riti propiziatori di cui ormai si è persa memoria, ad esempio l’uso di gettare una monetina nella Fontana di Trevi.
Modi di dire: tirare l’acqua al proprio mulino; piove sul bagnato; dar da bere agli assetati; pestare l’acqua nel mortaio.
 
L’acqua sulla Terra. 
L’acqua è il composto più abbondante sulla superficie terrestre.
Il 71% della superficie del globo è ricoperta da acqua, circa 1,5 × 1018 m3.  Quanti mper ogni abitante della terra?
Sembra una quantità enorme, ma il 97,2% è acqua salata non utilizzabile
direttamente dall’uomo; del restante 2,8% la maggior parte è imprigionata come ghiaccio permanente.
Nelle calotte polari, lo 0,6% è acqua nel sottosuolo e la piccolissima parte rimanente è nei laghi, nei fiumi e nell’atmosfera.
Le implicazioni dell’acqua vanno ben oltre la scienza perché, come abbiamo visto, riguardano la politica, lo sviluppo tecnologico e soprattutto l’etica!
Prof.ssa Margherita Venturi, Dipartimento di Chimica ‘G. Ciamician’ Università di Bologna SCIENZA ATTIVA
La forza dell’acqua.
Il tetrapode è utilizzato come frangiflutti. Con la sua forma dissipa in maniera efficiente la forza delle onde permettendo all’acqua di fluire attorno alla struttura piuttosto che contro essa.
Acqua fattore abiotico: elettrolisi. 

Il termine “elettrolisi” deriva dal greco e significa “rompere con l’elettricità”, dato che in molti casi sottoporre ad elettrolisi una sostanza significa scomporla negli elementi che la costituiscono. Ad esempio attraverso l’elettrolisi dell’acqua (la cui molecola è composta da due atomi di idrogeno e un atomo di ossigeno) si ottengono gli elementi di cui è composta, cioè idrogeno (H2) e ossigeno   (O2 ).( fonte wikipedia )