Le zone climatiche sono dette anche fasce.

Le zone climatiche.

In base al più importante elemento climatico, la temperatura, possiamo suddividere la Terra in tre fasce, o zone, climatiche:
• Le zone calde, fra un tropico e l’altro;
• Le zone temperate, alle latitudini intermedie di ogni emisfero, fra i
tropici e i circoli polari;
• Le zone fredde (calotte polari), oltre i circoli polari.

le zone climatiche
La zona tropicale. Clima conoscenze base. 

La zona Tropicale è compresa tra il Tropico del Cancro a Nord ed il Tropico del Capricorno a Sud.
In essa i dì e le notti sono prossimi entrambi alle 12 ore durante tutto l’anno. Questo è dovuto al fatto che i raggi solari (a mezzogiorno) sono sempre quasi perpendicolari al terreno determinando un clima caldo costante durante tutto l’arco dell’anno.

È l’unica zona in cui è possibile osservare il fenomeno del sole allo zenith: i raggi del sole arrivano al suolo perpendicolari e fanno scomparire tutte le ombre. Questo fenomeno capita durante il mezzogiorno del 21 giugno (solstizio d’estate) al Tropico del Cancro ed il 21 dicembre (solstizio d’inverno) al Tropico del Capricorno; nelle altre zone comprese nella fascia capita invece due volte all’anno.

Le temperature medie sono tra le più elevate del pianeta e causano una forte evaporazione delle acque (ci sono fiumi e laghi che ogni anno o saltuariamente vengono completamente prosciugati dall’evaporazione). Il clima  è costantemente caldo. 

In tale fascia si alternano zone caratterizzate da forti precipitazioni che generano le foreste tropicali o pluviali a zone dove le precipitazioni sono molto scarse dove si sono creati i più grandi ed aridi deserti della Terra. Le nevicate a basse quote sono molto rare. L’acqua superficiale degli oceani, riscaldata dal Sole, forma varie correnti marine, tra cui la più famosa è la corrente del Golfo del Messico che mitiga gli inverni nel nord­ovest dell’Europa.

le zone climatiche
Clima conoscenze base. Le fasce Temperate.

La zona temperata è suddivisa in due fasce: la prima compresa tra il Circolo polare artico ed il Tropico del Cancro; la seconda compresa tra il Tropico del Capricorno ed il Circolo polare antartico. È caratterizzata da una netta suddivisione delle 4 stagioni ed una durata del giorno e della notte variabile durante l’arco dell’anno. 

Le zone temperate sono molto ricche di corsi d’acqua, anche a causa delle abbondanti precipitazioni. La loro presenza ha favorito lo sviluppo dell’agricoltura e, di conseguenza, gli insediamenti umani.
In un’area talmente vasta, come quella temperata, il clima presenta grandi varietà. Catene montuose imponenti, grandi pianure, isole, penisole, baie e altopiani contribuiscono a differenziare le condizioni climatiche di queste zone. 

E’ possibile, difatti, individuare almeno tre tipi di clima.
* Clima subtropicale umido: tra il 20° e il 35° parallelo. Inverno fresco e secco, estate calda e umida spesso influenzate dai monsoni. La temperatura scende, d’inverno, sotto i 10° e sale, d’estate, sopra i 40°.
* Clima mediterraneo: è caratterizzato da temperature medie ed elevate in estate, ed inverni miti, le precipitazioni sono concentrati nei mesi invernali. La vegetazione tipica è la macchia mediterranea.
* Clima temperato fresco oceanico: presente nelle regioni tra il 35° e 60° parallelo. Sono caratterizzate da inverni miti ed estati fresche con piogge frequenti. La vegetazione è costituita da brughiera e foreste di latifoglie.

Nonostante alcune diversità, esistono tre principali caratteristiche che li accomunano, quali:
* la presenza di quattro stagioni sufficientemente diverse tra loro
* delle temperature moderate che garantiscono la crescita della vegetazione
* delle precipitazioni abbondanti che contribuiscono allo sviluppo vegetale.

Nelle zone temperate sono presenti tre tipi di formazioni vegetali spontanee: la foresta mista (conifere e latifoglie) o la foresta di latifoglie;

le zone climatiche

la prateria

le zone climatiche

la macchia mediterranea, con alberi e arbusti che si adattano alla siccità estiva.

clima conoscenze base
Clima conoscenze base. Le zone Glaciali.

Ci sono due zone glaciali: la prima sopra il Circolo Polare Artico; la seconda sotto il Circolo Polare Antartico. È caratterizzata da un clima molto rigido e dalla presenza di ghiacci perenni a tutte le quote (tranne dove il clima troppo secco non impedisce le precipitazioni). Il Sole non tramonta mai per 6 mesi consecutivi (detto il giorno polare), mentre nei successivi 6 non sorge mai (detta la lunga notte polare).

clima conoscenze base