Salute conoscenze base: traduzione delle parole delle parti del corpo umano, origine di termini usati dai dottori, siamo medici di noi stessi, il sistema sanitario nazionale. Definizione: “La salute è  uno stato di completo benessere fisico, mentale, sociale, e non consiste solamente nell’assenza di malattie o infermità. ” 

Salute conoscenze base

Salute conoscenze base. I segnali del corpo.

salute conoscenze base

 Livello 1. Osserva ed individua la tipologia della sollecitazione ricevuta dal proprio corpo, sa descriverla e collocarla anatomicamente. Riconosce l’importanza dell’organizzazione del “Sistema Uomo”.

salute conoscenze base

1.1 Riconosce il sintomo, cioè la tipologia della sollecitazione ricevuta dal proprio corpo e la descrive con precisione utilizzando il linguaggio comune;

salute conoscenze base

 Ho mal di, ho male (dolore ) allo/alla/ai  oppure si può dire Mi fa/fanno male il/lo/la: stomaco/ pancia, gamba, schiena, gola, piedi, un dente/i denti, muscoli, un braccio/le braccia; il petto.

Ho: le bolle, la lingua arrossata/nera, l’ansia, l’angoscia, le vertigini, il raffreddore, la febbre, la diarrea, la nausea.

Sono: teso, rilassato, ansioso, nervoso, stressato, troppo grasso/magro. Mettersi a dieta. Ho molto/poco appetito, mangio molto/ poco.

 Mi viene da: vomitare, sudare.  Mi sento: soffocare, svenire. Mi manca: l’aria, il respiro.  Mi batte il cuore: velocemente/lentamente.  Mi gira la testa. Il cuore mi batte lentamente/ velocemente.  Mi sono slogato / fratturato/ rotto: il polso, un ginocchio, un braccio, la testa.   

Ci vedo poco: da vicino, da lontano. Dormo: poco/troppo.  Ho: la pressione  alta, bassa;  un battito del cuore lento, veloce.  Perdo:  sangue. Vado poco/spesso di corpo al bagno. Faccio poca /tanta pipì.

Ho sbattuto: la testa, la fronte, il mento, il ginocchio.

I sintomi del COVID: perdita di olfatto, cambiamenti nel gusto, febbre, brividi, perdita di appetito, tosse persistente e dolori muscolari

Salute conoscenze base. L’anatomia.

1.2 conosce il nome di alcuni organi del corpo umano e ne individua la posizione anatomica; 

corpo parole salute

1.3 comprende la struttura dei principali organi e la loro funzione all’interno del relativo apparato.

1.4 comprende la struttura e l’interfunzionalità dei diversi apparati che costituiscono il corpo umano.

 Il sistema scheletrico sostiene e protegge le parti del corpo. Permette ai muscoli di sostenersi. Produce i globuli rossi del sangue. E’ una riserva di calcio, fosfato e sali minerali.

Il sistema muscolare muove l’organismo e le parti del corpo. Mantiene la postura. Produce calore. 

Il sistema nervoso: dirige i movimenti, i pensieri, e sente le sensazioni e le emozioni.

L’apparato digerente serve per ingerire cibo e acqua. Trasforma il cibo così che l’organismo possa usarlo come energia. Elimina il cibo non digerito e i residui del cibo.

L’apparato circolatorio è un insieme di “canali” che servono per trasportare il sangue che contiene le sostanze nutritive, l’ossigeno e i prodotti di rifiuto.

L’apparato respiratorio serve per fare entrare l’ossigeno all’interno del corpo e eliminare l’anidride carbonica prodotta nelle cellule. questo scambio avviene nei polmoni.

Il sistema endocrino: ( video youtube ) regola importanti funzioni del tuo corpo.

L’apparato riproduttivo: permette all’uomo e alla donna di avere figli.

Il corpo umano: un organismo complesso. 

La cellula è la più piccola parte di un’organismo. In tutti gli esseri viventi le cellule sono organizzate in gruppi: tutte le cellule
di un gruppo hanno la stessa forma e sono specializzate nello stesso lavoro (cellule del sangue, cellule nervose, cellule della pelle,….) e formano così i tessuti ( osseo, epiteliale, cioè della pelle, muscolare, nervoso, connettivo, cioè che unisce organi …) . Un
organo è formato da due o più tessuti. Un sistema Organi dello stesso tipo fanno un sistema, al contrario formano  un’apparato.  

Livello 2
Analizza il sintomo, lo confronta con il vissuto personale di abitudini igienico -sanitarie e alimentari, relativizzandolo in un contesto spazio -temporale.

2.1 descrizione di un  sintomo con un linguaggio appropriato collocandolo nel tempo e nello spazio;

2.2 ricostruisce l’eventuale ripetitività della sintomatologia;

2.3 riconosce e definisce le proprie abitudini igienico-sanitarie, alimentari e di vita;

2.4 un’eventuale corrispondenza fra la sintomatologia e le sue abitudini igienico-sanitarie, alimentari e di vita.

corpo parole salute
Salute conoscenze base. La prevenzione.

Livello 3
Conosce le principali regole igienico – sanitarie e alimentari, si pone domande relative a problemi di salute/benessere, formula ipotesi di soluzione.

3.1 le principali regole igienico-sanitarie finalizzate al mantenimento e accrescimento del proprio benessere in tutto l’arco della vita in relazione all’età, al sesso, all’ambiente in cui vive;

3.2 le caratteristiche principali e la funzione plastica, energetica e bioregolatrice degli alimenti in relazione all’età, sesso, attività svolte;

3.3 riconosce l’importanza delle strategie preventive in ambito igienico-sanitario e alimentare.

Mangiamo in modo sano e naturale. Variamo la nostra dieta seguendo la natura. Risparmiamo soldi. Contribuiamo a ridurre l’impatto ambientale.

Salute conoscenze base. Strategie per una corretta igiene.

Lavare le mani più volte al giorno: prima e dopo i pasti  e dopo essere andato in bagno. Le tue mani sono esposte a toccare oggetti sporchi: soldi, mobili, maniglie delle porte, ecc. I piedi, le ascelle e i genitali sono parti suscettibili di emettere cattivi odori e vanno lavati ogni giorno. Usa un sapone delicato adatto alla tua pelle. .

Dovremmo lavarci i piedi con acqua calda e sapone più volte al giorno, se necessario. Alcuni prodotti possono essere aggiunti al pediluvio per mantenerli asciutti, facilitando la riduzione degli odori: bicarbonato di sodio (15 ml in 1 litro di acqua, 15 minuti, due volte a settimana) o aceto (60 ml in 1 litro d’acqua, 15 minuti due volte a settimana) aiutano a mantenere la superficie dei piedi più acida e quindi ridurre il cattivo odore.

Per eliminare cattivi odori, devi lavarti i denti e anche lingua, che sono un deposito molti batteri, almeno due volte al giorno. Se non ci riesci sciacquati la bocca con l’acqua e sputala fuori. Usa il filo interdentale per rimuovere i residui di cibo che lo spazzolino non è riuscito a rimuovere. Prendere tre pasti al giorno. Uno degli effetti collaterali del digiuno e di una cattiva alimentazione è l’alito cattivo. Fare i gargarismi in bocca con un prodotto alla menta o simili risolve il problema per poco tempo. Il prezzemolo invece rinfresca naturalmente ed è bene masticarlo. Se vuoi controllare se hai problemi con il tuo alito, metti le tue mani a coppa sulla bocca. Respira tra le mani, espira e poi annusa.

Il sonno.

Dormire rappresenta circa un terzo della nostra vita,  vale la pena farlo bene. Se hai bisogno di 6, 8 o 10 ore di sonno, l’importante è che siano riposanti. Ci sono alcune cose che possiamo fare per aiutarci a dormire meglio. Avere un buon materasso, un buon cuscino, una camera da letto
ventilata, fare un bagno caldo e rispettare un orario fisso per andare a dormire può aiutare il nostro relax.
Alcune cose dovrebbero essere evitate, soprattutto la sera ad esempio:
caffeina (caffè, tè, cacao, alcune bibite analcoliche), alcol, pasti pesanti ed esercizio fisico intenso.
D’altra parte, l’esercizio fisico durante il giorno fornirà una sana stanchezza che porterà alla necessità di recupero con il sonno.

Puoi prepararti per  dormire bene  la notte: nessun nervosismo la sera, una breve passeggiata, relax (lettura, musica tranquilla, ecc.), seguire un rituale prima di andare a letto (gli stessi gesti ripetitivi, come lavarsi i denti, pettinarsi, andare in bagno, bere una camomilla, ecc.)
Un’altra cosa da considerare: la nicotina stimola il sistema nervoso, quindi, la sigaretta prima di dormire è da evitare.

Attività fisica.

Cerca ogni giorno di prendere aria: una breve passeggiata, andare in bicicletta o praticare uno sport di squadra, è importante per ossigenare i polmoni e far lavorare diverse parti del corpo. Questo può essere fatto da soli o in compagnia.  L’importante è essere dinamici e cogliere tutte le opportunità. Un’esercizio fisico, anche se praticato a bassa o media intensità, è associato ad effetti benefici per la salute mentale.

L’attività fisica previene certe malattie, ne cura una buona parte e massimizza il potenziale di salute; stimola la circolazione e aiuta il sangue a liberarsi delle scorie.

Strategie per una corretta alimentazione.

Per mantenere la salute del corpo devi mangiare bene: meno sale, meno grassi e meno zuccheri. Dobbiamo consumare sale perché il nostro corpo ha bisogno di iodio, ma non si deve usare per cuocere cibi sulla piastra.
Per quanto riguarda il grasso, alcuni tipi sono da evitare. Gli zuccheri sono presenti in quasi tutti gli alimenti (frutta, latte, pasta, ecc.) con nomi diversi. Basta dare un’occhiata alla etichetta della confezione del cibo e se  trovi le parole: glucosio, destrosio, fruttosio, ecc., vuol dire che è presente zucchero. Il primo ingrediente della lista indica che questo è in quantità maggiore del secondo e così via. 

Grassi da evitare Grassi buoni
patatine fritte l’olio vergine di oliva
il grasso della carne la margarina non idrogenata
la margarina normale  ecc. nocciole, ecc. Questa frutta secca può essere anche mangiata ma in quantità ragionevole).
 

L’etichetta è un’ottima fonte da consultare per conoscere la composizione del cibo. Infatti, le aziende devono apporre un’etichetta che fornisce informazioni sulla composizione del prodotto. Queste informazioni includono gli ingredienti e i componenti nutrienti contenuti nel prodotto in questione e risulta essere particolarmente importante per le persone con qualsiasi allergia o per chi deve seguire una dieta prescritta da un medico.

Salute conoscenze base. La dieta.

3.4 l’importanza di una alimentazione sana per la scelta consapevole degli alimenti, equilibrata per il giusto apporto calorico dei tre principi alimentari fondamentali, varia e completa per la presenza di tutti i nutrienti indispensabili al mantenimento del proprio benessere;

Per mantenere la salute del corpo é importante variare il menu dei pasti mangiando i quattro gruppi alimentari necessari: pane e sostituti, frutta, legumi e verdure, carne e sostituti, latte e formaggi.

Mangiare a orari regolari e masticare bene rende più facile
digestione; si consiglia di bere da 6 a 8 bicchieri d’acqua nel corso della
giornata. È anche permesso esagerare  un po’, da soli o in buona compagnia perché mangiare è uno dei piaceri della vita basta che non diventi un’abitudine.

MENS SANA IN CORPORE SANO.
Un’alimentazione corretta, oltre a soddisfare le necessità qualitative e quantitative dell’organismo, si armonizza perfettamente con il  nostra benessere psicologico.
Il nostro organismo ha bisogno di carboidrati (anche  fibra), proteine, grassi (lipidi). Sono indispensabili anche vitamine, sali minerali e acqua.
Salute conoscenze base: una corretta informazione.

3.5 legge e interpreta correttamente la composizione degli alimenti e le relative informazioni nutrizionali;

3.6 confronta le sue abitudini igienico-sanitarie e alimentari con le corrette informazioni scientifiche acquisite;

I servizi nel territorio.

3.7 riconosce la necessità di acquisire ulteriori informazioni e si orienta nell’ambito delle strutture sanitarie che operano sul territorio;

Il Servizio Sanitario Nazionale ( SSN ) è l’insieme di strutture e servizi che assicurano la tutela della salute e l’assistenza sanitaria a tutti i cittadini italiani e stranieri, e anche ai familiari a carico e regolarmente soggiornanti. Ai cittadini stranieri presenti irregolarmente sul territorio italiano viene assegnato un codice di identificazione, chiamato
STP (Straniero Temporaneamente Presente), valido per 6 mesi e rinnovabile per avere accesso alle strutture sanitarie.  

L’iscrizione viene fatta presso l’Azienda Sanitaria Locale (ASL) del territorio in cui si ha la
residenza. L’Azienda Sanitaria Locale è il complesso di ospedali, ambulatori, consultori e uffici che, in un territorio della città, provvede alla salute della popolazione. Presso le ASL  si sceglie il proprio medico di base. 

La tessera sanitaria é il documento rilasciato dalla ASL che dimostra l’iscrizione al SSN. È indispensabile per ottenere le prestazioni sanitarie e per accedere ai servizi. Le prestazioni ospedaliere sono gratuite per tutti gli iscritti al Servizio Sanitario Nazionale.

Il medico di base- visita i pazienti nel proprio studio o nel domicilio del malato quando le condizioni di salute del paziente non gli consentono di recarsi dal medico; – prescrive farmaci, le analisi e le visite specialistiche; – propone il ricovero in ospedale se necessario; – rilascia certificati.


3.8 propone e formula ipotesi di risoluzione personale relative alla problematica sollevata.

Salute conoscenze base. Ricerca di informazioni.

Livello 4
Verifica la plausibilità delle ipotesi attraverso una ricerca mirata di ulteriori informazioni, dati, strumenti; elabora una adeguata soluzione e la confronta con quelle espresse dalla comunità scientifica.

4.1 E’ consapevole della molteplicità delle fonti di informazione inerenti alla problematica indagata e del loro diverso livello di complessità;

Meditazione
Ginnastica posturale

4.2 utilizza più strumenti che gli permettano di diversificare percorsi nella ricerca di informazioni utili alla risoluzione del suo problema;

L’indice di massa corporea (IMC) è la massa corporea o peso (kg) divisa per il quadrato dell’altezza corporea (m). L’unità di misura dell’IMC sono i kg/m2. La formula era già proposta dal matematico belga Adolphe Quetelet nel diciannovesimo secolo, dal 1972 è noto come «indice di massa corporea». Il calcolatore on line funziona sulla base del nuovo Indice di Massa Corporea Intelligente. L’IMCI considera età e sesso, oltre a peso e altezza, secondariamente, è un valore puramente comparativo su una scala di 70 punti. I livelli di rischio per la salute correlati al peso sono mostrati in verde, giallo, arancione e rosso.

4.3 si orienta tra le varie proposte e sceglie percorsi di ricerca mirati e personali in ambito sanitario e alimentare;

4.4 utilizza i dati selezionati per elaborare una soluzione coerente con il suo problema;

4.5 comprende l’entità del suo problema e sceglie interlocutori idonei all’interno della comunità scientifica.

Problemi di Salute.

Livello 5
Riconosce un modello relativo a procedure nell’ambito della cura e salvaguardia della salute, lo ricostruisce e lo applica autonomamente in situazioni diverse.

5.1 Ripete consapevolmente le procedure messe in atto per la soluzione di problemi relativi alla gestione della propria salute;

5.2 usa disegni, schemi, diagrammi, grafici, per rappresentare le procedure seguite nello studio di tematiche relative alla salute;

5.3 descrive il modello procedurale con precisione;

5.4 applica la stessa procedura per la risoluzione di problemi anche in ambito alimentare;

5.5 sa intervenire per la risoluzione di problemi di primo soccorso;

L’aiuto che si dà ad una o più persone vittime di un incidente o di un malore, in attesa di un medico o di personale qualificato (ambulanza) si chiama PRIMO SOCCORSO .

5.6 l’attendibilità dei dati da lui raccolti, nel contesto di problemi relativi alla salute, si basa sulla correttezza procedurale utilizzata per ricavarli.

Salute conoscenze base: il medico di se stesso.

Livello 6
È consapevole dei mezzi acquisiti che gli permettono di riconoscere modelli strutturali e di funzionamento, di assumere un ruolo attivo, critico e responsabile nei comportamenti personali e sociali che riguardano la salute.

6.1 Ha strumenti culturali per poter conoscere e ricostruire modelli strutturali e di funzionamento degli organismi viventi;

6.2 comprende e interpreta comunicazioni scientifiche tratte da articoli di giornali, da trasmissioni televisive, da etichette di alimenti e di farmaci, ….;

6.3 è cosciente che il cambiamento dei suoi comportamenti e atteggiamenti, anche attraverso l’esercizio fisico e il potenziamento di positive relazioni interpersonali, gli permette di migliorare la qualità della vita;

6.4 riconosce i fattori psico-sociali che condizionano il suo benessere ed ha maturato personali opinioni e comportamenti riguardanti l’ambito igienico, sanitario e alimentare, anche in relazione alla salubrità dell’ambiente di lavoro e all’uso di alcool, tabacco e sostanze stupefacenti;

6.5 sostiene e confronta le proprie opinioni e abitudini nell’ambito della salute e alimentazione, argomentando in modo propositivo nel contesto sociale;

6.6 manifesta interesse e curiosità di approfondire in maniera autonoma argomenti riguardanti il campo della salute e delle abitudini alimentari, attuali e del passato, del proprio territorio e di altre culture per poter effettuare scelte consapevoli.

Scienza e Salute.

Livello 7
Riconosce il valore delle Scienze come strumento gratificante di interpretazione della realtà e di orientamento personale, anche per accedere ad ulteriori percorsi formativi di tipo scientifico.

1.1 Esplicita la soddisfazione di aver acquisito strumenti culturali che gli permettono di

– interpretare sintomatologie, comprendere comunicazioni scientifiche, leggere e interpretare cartelle e analisi mediche, usare farmaci in modo corretto;

I PARAMETRI VITALI: respiro, polso, pressione arteriosa, temperatura corporea.

Interpretare ANALISI DEL SANGUE.

– migliorare il proprio stile di vita;

– produrre opinioni personali sull’importanza della cura e della salvaguardia della salute e di saperle argomentare;

– sentirsi parte attiva nel sociale confrontando il suo punto di vista con quello degli altri;

Il diritto alla salute è presente nell’articolo 32 della Costituzione. Cosa dice l’articolo? Il primo comma dice: la Repubblica deve dare cure gratuite a chi non può pagarle, l’Italia è infatti uno Stato sociale (Welfare State). La spesa sanitaria è, in parte, a carico dello Stato e non del singolo cittadino.

Il secondo comma dice: nessuno può essere obbligato a un certo trattamento sanitario se non lo dice la legge e questa deve sempre rispettare la persona umana. Esiste solo un tipo di trattamento sanitario obbligatorio. Il Trattamento sanitario obbligatorio (T.S.O.) è previsto per gravi malattie psichiatriche, a tutela della salute e della sicurezza pubbliche.

– approfondire, ampliare e aggiornare conoscenze scientifiche sui mezzi di prevenzione e di cura nella gestione del proprio benessere e di quello degli altri;

DIZIONARIO DELLA SALUTE


– conoscere meglio le proprie potenzialità ed i propri limiti ai fini dell’orientamento nel mondo del lavoro.