Contratti di lavoro. Standard I: distingue i diversi tipi di contratto di lavoro dipendente e mette in relazione le loro caratteristiche ed evoluzione con il contesto economico e sociale di riferimento,

Contratti di lavoro

Tipologia dei contratti di lavoro.

Livello 1. Conosce le caratteristiche fondamentali e le differenze principali tra i diversi tipi di contratto di lavoro.

1.1 Identifica e distingue i caratteri fondamentali del rapporto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo determinato;

Il lavoratore si impegna, firmando un contatto a tempo indeterminato, a ricevere una retribuzione, normalmente mensile, e a lavorare per il datore di lavoro, senza un vincolo di durata. Questo tipo di contratto è la forma comune di rapporto di lavoro, da utilizzare di regola per le assunzioni.

Contratto a tempo determinato.  Si tratta di un contratto ove, già all’atto della stipulazione, si fissa un termine per la cessazione del rapporto di lavoro che alla scadenza automaticamente si risolve.

1.2 identifica e distingue i caratteri fondamentali del rapporto a tempo pieno e a tempo parziale.

I contratti di lavoro a tempo pieno sono i contratti maggiormente diffusi e prevedono un orario di lavoro generalmente stabilito in 40 ore settimanali.

I contratti  a tempo parziale o part-time  prevedono lo svolgimento di attività lavorativa:

  • o ad orario ridotto rispetto a quello ordinario (full time o tempo pieno) previsto dalla contrattazione nazionale (part-time orizzontale); il dipendente lavora tutti i giorni ma meno ore rispetto all’orario normale giornaliero
  • o per determinati periodi nel corso della settimana, del mese, dell’anno (part-time verticale) ;il dipendente lavora a tempo pieno ma solo alcuni giorni della settimana, del mese o dell’anno .
1.3 identifica i caratteri fondamentali del contratto di apprendistato;

Si tratta di un rapporto di lavoro subordinato nel quale un giovane non qualificato tra i 15 ed i 24 anni, presta la propria opera lavorativa e riceve nello stesso tempo dall’azienda l’insegnamento necessario per qualificarsi.

1.4 identifica i caratteri fondamentali del contratto di lavoro interinale.

Lavoro interinale o in affitto. Si riferisce ad un interim: periodo, incarico interinale. Contratto di lavoro in cui il lavoratore viene assunto da una Società di Servizi (Agenzia Interinale) per essere utilizzato temporaneamente da altre Società che ne facciano richiesta.

1.5 identifica i caratteri fondamentali di altre tipologie contrattuali presenti sul territorio (es. job sharing, telelavoro).

1.6 collega la propria esperienza lavorativa alle corrispondenti tipologie contrattuali di lavoro.

Esperienza lavorativa personale e contratti di lavoro.

Livello 2
Pone in relazione l’esperienza lavorativa personale con le tipologie contrattuali e la loro evoluzione.

2.1 Mette in relazione i cambiamenti nella propria sfera lavorativa con i cambiamenti delle tipologie contrattuali.


2.2 identifica, con riferimento alla propria esperienza personale, i vantaggi e gli svantaggi derivanti dalla diversificazione delle tipologie contrattuali.

Vantaggi e svantaggi dei diversi tipi di contratti di lavoro.

Livello 3
Comprende le implicazioni, sotto diverse profili, delle diverse tipologie contrattuali.
3.1 Individua e descrive in termini generali vantaggi (es. opportunità di lavoro, adattamento alle esigenze personale) e svantaggi (es. precarietà, inadeguatezza reddito) connessi alle diverse tipologie contrattuali;
3.2 spiega quali sono le opportunità di lavoro connesse all’esistenza di diverse tipologie contrattuali.

Flessibilità nei contratti di lavoro.

Livello 4
Conosce e mette a confronto diversi punti di vista sulla flessibilità del lavoro.
4.1 Mette in relazione la flessibilità contrattuale con i cambiamenti in corso nell’economia;
4.2 mette a confronto il punto di vista del lavoratore e quello dell’impresa per quanto riguarda la flessibilità contrattuale.

Cambiamenti nei rapporti dei contratti di lavoro.

Livello 5
Valuta criticamente, sotto diversi punti di vista, i cambiamenti in corso nei rapporti di lavoro.


5.1 Analizza, valuta in termini generali e giustifica i propri giudizi sui processi che investono le caratteristiche dei rapporti contrattuali.