Standard A: Colloca l’esperienza personale in un sistema di regole che definiscono i diritti e i doveri dell’individuo nel rapporto con gli altri, in riferimento ad un contesto sociale fondato sulla tutela e sul reciproco riconoscimento dei diritti

Livello 1
Esemplifica semplici relazioni giuridiche sulla base dell’esperienza personale e, a partire da esse, identifica i propri diritti e doveri.
1.1 Identifica soggetti e relazioni in rapporti giuridici sperimentati (contratti, matrimonio, lavoro, cittadino-Stato);
1.2 identifica diritti e doveri connessi al vissuto personale, con riferimento alla famiglia, alla proprietà, al lavoro, a contratti usuali, ecc.;
1.3 descrive, a partire dal vissuto personale, come opera la tutela costituzionale per alcuni diritti fondamentali (libertà, proprietà, lavoro, ecc.);
1.4 esemplifica i diversi diritti e doveri costituzionali con riferimento al vissuto personale.

Livello 2
Coglie la specificità delle regole giuridiche rispetto ad altri tipi di regole e comprende le modalità di base secondo le quali si applicano le regole giuridiche; coglie le relazioni tra regola giuridica e diritti e doveri di soggetti diversi.
2.1 A partire da specifici contesti di riferimento (famiglia, lavoro), identifica i diritti e i doveri dei diversi soggetti;
2.2 individua, nella parte prima della costituzione italiana, i principali diritti (libertà, eguaglianza) e doveri del cittadino;
2.3 distingue le differenze tra regole morali, religiose e giuridiche;
2.4 distingue le principali fonti del diritto;
2.5 ordina la principali fonti del diritto secondo il sistema gerarchico;
2.6 applica, attraverso esemplificazioni, il criterio gerarchico e quello cronologico;
2.7 interpreta semplici norme opportunamente selezionate, in relazione alla loro applicazione a situazioni concrete.

Livello 3
Comprende le caratteristiche fondamentali dell’ordinamento giuridico italiano come sistema di regole fondate sulla Costituzione repubblicana; è in grado di utilizzare norme di agevole interpretazione, selezionate dal docente, per «leggere» in termini giuridici relazioni e semplici situazioni concrete legate a condizioni personali.
3.1 Distingue, anche con esempi, i diritti civili, etico-sociali, economici, politici;
3.2 distingue eguaglianza formale ed eguaglianza sostanziale;
3.3 mette in relazione i fondamentali diritti e doveri costituzionali con la legislazione ordinaria;
3.4 esemplifica gli interventi che lo Stato mette in atto per realizzare l’eguaglianza sostanziale;
3.5 spiega, con riferimento a contesti diversi (scuola, famiglia, lavoro), quali sono i sistemi di regole (con i diritti e doveri che ne derivano) che ne consentono il funzionamento;
3.6 mette in relazione i suoi obblighi (es. pagamento imposte) con i doveri di solidarietà di ogni cittadino;
3.7 pone in relazione le modalità di regolamentazione dei rapporti giuridici con i contesti storici e spaziali e il loro cambiamento;

3.8 utilizza le fonti normative come strumento per individuare e descrivere diritti e doveri personali ed altrui;
3.9 utilizza le fonti normative come strumento per comprendere e risolvere semplici problemi personali.

Livello 4
Riconosce le modalità attraverso le quali, nella complessità di una organizzazione sociale dinamica, si realizza l’equilibrio tra interessi diversi, e il ruolo che ogni soggetto (individualmente o attraverso le organizzazioni a cui partecipa) può attivamente svolgere in una società democratica; svolge semplici ricerche guidate sulle fonti normative, per trovare la soluzione di casi semplici proposti dall’insegnante.
4.1 Analizza, con riferimento ad alcuni diritti costituzionali fondamentali (es. libertà), il modo in cui si realizza l’equilibrio tra esigenze diverse (tutela libertà personale limitazione in funzione dell’interesse generale);
4.2 definisce, con esemplificazioni, il concetto di cittadinanza attiva;
4.3 riconosce e spiega il ruolo di partiti politici, organizzazioni di interesse, movimenti, ecc. in una società pluralista;
4.4 mette in relazione i diritti fondamentali della parte prima della costituzione con il contesto storico che li ha originati;
4.5 ricerca norme del codice civile utilizzando diversi tipi di indice;

4.6 trova la soluzione di semplici casi (in relazione ai rapporti di proprietà, ai diritti di libertà, ecc.) attraverso l’uso guidato delle fonti appropriate.

Livello 5
Comprende la dimensione storica di ogni sistema di organizzazione sociale, mette a confronto modelli diversi ed esprime giudizi che tengono conto del contesto storicoculturale di riferimento; esegue ricerche su fonti normative diverse in funzione della soluzione di casi relativamente complessi.

5.1 Riconosce e spiega come si realizza la partecipazione attiva del cittadino (cittadinanza attiva) nel contesto dello Stato democratico;
5.2 confronta ed esprime giudizi argomentati sui diversi sistemi (in Paesi diversi e/o in epoche diverse) di regolazione del rapporto tra individuo, gruppi intermedi, Stato;
5.3 analizza e discute il rapporto tra la prima parte della Costituzione e il contesto storico sociale in cui essa nasce e si evolve;
5.4 identifica e utilizza le norme pertinenti per la soluzione di casi problematici.