Il sistema muscolare ha le seguenti funzioni: movimento del corpo nel suo insieme o parti di esso, produzione di calore e mantenimento della postura.

FISIOLOGIA DEL SISTEMA MUSCOLARE

 

 La fisiologia è la scienza che studia le funzioni (il funzionamento) di un organo, di un organismo, di un sistema appartenente a esseri animali o vegetali.

  • Il sistema muscolare liscio è responsabile principalmente dell’adattamento di “organi cavi” interni (p. es. vasi sanguigni) alle condizioni e alle necessità momentanee.
  • Il sistema muscolare cardiaco è responsabile del battito del cuore (muscolo striato involontario ). Si contrae ritmicamente e costantemente per provvedere al mantenimento del flusso continuo del sangue.
  • Il sistema muscolare scheletrico è responsabile del movimento dello scheletro del corpo, della respirazione e dell’espressione mimica.
ANATOMIA DEL SISTEMA MUSCOLARE

L’anatomia è la disciplina che studia la struttura degli organismi viventi.  

Nel corpo ci sono all’incirca 600 muscoli scheletrici.I muscoli scheletrici costituiscono il 40% – 50% del peso corporeo. I muscoli, assieme allo scheletro, determinano la forma e il contorno del corpo. Essi variano di dimensione ( da estremamente piccola a grande), forma ( larghe, strette, lunghe, affusolate, corte, tozze, triangolari, quadrangolari, irregolari, laminari o voluminose) e disposizione delle fibre ( parallele all’asse longitudinale, convergenti in un punto ristretto, oblique, semipennate, bipennate o curve; la direzione delle fibre è strettamente legata alla funzione) .

I MOVIMENTI SISTEMA MUSCOLARE

La maggior parte dei movimenti sono prodotti dall’azione coordinata di molti muscoli; alcuni muscoli in un gruppo si contraggono mentre altri si rilasciano:

  • Motore primario o agonista → un muscolo o un gruppo di muscoli che producono direttamente un movimento specifico.
  • Antagonisti → Muscoli che, quando si contraggono, si oppongono direttamente ai motori agonisti; si rilasciano quando il motore primario sta contraendosi per produrre il movimento; sono responsabili della precisione e del controllo della velocità di contrazione dei motori primari. Bicipite e Tricipite: quando si contrae l’uno si rilassa l’alto, mediano due movimenti opposti, in questo caso rispettivamente la flessione e l’estensione dell’avambraccio
  • Sinergisti → muscoli che si contraggono contemporaneamente con i motori primari, facilitando il movimento. ( La sinergia è l’azione combinata di due o più elementi, che risulta di efficacia potenziata rispetto a una loro semplice sommatoria.)
  • Muscoli fissatori → stabilizzano le articolazioni durante un movimento o da fermo.
BIOMECCANICA DEL SISTEMA MUSCOLARE

Nel corpo umano, le ossa funzionano come leve e le articolazioni come fulcri; contraendosi, i muscoli esercitano una forza sull’osso nel punto in cui si inseriscono e inducono l’osso a muoversi attorno all’articolazione che si comporta da fulcro. Quattro sono i componenti che le formano:

  • Barra rigida (osso)
  • Fulcro (F) (articolazione) attorno al quale si muove l’asta
  • Resistenza (R) il carico che viene vinto
  • Potenza (P) o “motore”, fattore che produce il movimento (contrazione muscolare).
IL SISTEMA MUSCOLARE
I NOMI DEI MUSCOLI

Il nome dei muscoli deriva da una o più delle seguenti caratteristiche:  Localizzazione (gluteo, brachiale) Funzione (estensore, flessore…) Forma (deltoide, romboideo) Direzione delle fibre (retto dell’addomeNumero dei capi (bicipite …, tricipite …, quadricipite …) Punti di inserzione ( origine e inserzione terminale, sternocleidomastoideo).

MUSCOLI DEL CAPO E DEL TRONCO.

Muscoli della testa : Muscoli mimici ( es. orbicolari occhio e bocca, zigomatico). Muscoli della masticazioneMuscoli che muovono la testa ( es.  sternocleidomastoideo,).  Muscoli del torace ( di importanza vitale nella respirazione: es Intercostali interni ed esterni, diaframma. ) Muscoli della parete addominale ( in tre strati con fibre in ogni strato che decorrono in direzione diversa per accrescere la resistenza della parete addominale: es Obliqui interni e esterni, trasverso, retto addominale, quadrato dei lombi.). Muscoli del pavimento pelvico ( Sostengono le strutture della cavità pelvica: es sfinteri anali e uretrali.) 

SISTEMA MUSCOLARE
MUSCOLI DEGLI ARTI

Muscoli dell’arto superiore: Muscoli che agiscono sul cingolo scapolare: sono attaccati all’estremità superiore del tronco e localizzati anteriormente (petto) e posteriormente (dorso e collo) e permettono anche movimenti di estensione: es Trapezio, piccolo pettorale, elevatore scapola, romboide grande e piccolo.). Muscoli che muovono il braccio.  La spalla è un’articolazione che permette ampi movimenti su ogni piano: es Grande pettorale e dorsale, deltoide, scapolare. ). Muscoli che muovono l’avambraccio   si trovano vicini al gomito e terminano su ulna e radio ( es Bicipite e tricipite brachiale,).  Muscoli che muovono il polso, la mano e le dita ( si trovano sulle superfici anteriori o posteriori dell’avambraccio: es Diversi flessori ed estensori, palmare lungo e opponente del pollice.) 

 Muscoli dell’arto inferiore: Cingolo pelvico ( hanno funzioni di locomozione e di mantenimento della postura) Muscoli che muovono la coscia e la gamba ( Coscia: es retto femorale, tre glutei, tensore della fascia lata, tre adduttori, Gamba: es 4 muscoli del quadricipite, )  Muscoli che agiscono sulla caviglia e sul piede (estrinsechi hanno origine nella gamba ed esercitano la loro azione sui tendini che si inseriscono sulle ossa del piede: responsabili della dorsoflessione, della flessione plantare, dell’inversione e della eversione del piede, intrinsechi sono localizzati nel piede; responsabili della flessione, estensione delle dita del piede)

SISTEMA MUSCOLARE
MUSCOLI ANTAGONISTI
IL SISTEMA MUSCOLARE
LA POSTURA

La postura: Mantenere la postura è una delle funzioni più importanti dei muscoli. Allineamento delle varie parti del corpo che ne favorisce le funzioni. Richiede il minimo sforzo per mantenerla, tenendo il centro di gravità del corpo entro la base di appoggio.

Mantenimento posturale

  • I muscoli esercitano sulle ossa una forza continua che si oppone alla forza di gravità.
  • Sistema nervoso → responsabile del tono muscolare e della regolazione e del coordinamento della quantità di contrazioni muscolari.
  • I sistemi respiratorio, circolatorio, digerente, urinario ed endocrino: tutti concorrono a mantenere le funzioni muscolari.