Il sistema nervoso  ci permette di ricevere e dare informazioni al mondo esterno

STRUTTURA DEL SISTEMA NERVOSO.

Una serie di organi  percepiscono, elaborano e trasmettono impulsi.
Si può dividere in sistema nervoso cerebrospinaleche riceve elabora e risponde a stimoli provenienti dal mondo esterno, e sistema nervoso simpatico o neurovegetativo che riceve, elabora e risponde agli stimoli che provengono dall’organismo.
E’ composto da cellule nervose collegate tra loro in grado di trasmettere gli impulsi nervosi: i neuroni. Queste cellule, al contrario delle altre, non hanno la capacità di riprodursi né di rigenerarsi. Ne possediamo migliaia di miliardi sin dalla nascita, ma quando un neurone è leso o muore non si può rigenerare. Ogni trauma o patologia che determina la distruzione di neuroni produce perciò dei danni irreversibili.
I neuroni, inoltre, sono molto sensibili all’assenza di ossigeno, nel giro di 4 o 5 minuti da un’asfissia o da un arresto cardiocircolatorio, ha inizio la loro distruzione.

IL SISTEMA NERVOSO CENTRALE.

il sistema nervoso

Il sistema nervoso centrale è formato dalla sostanza grigia, formata da neuroni e dalla sostanza bianca, composta da neuriti. La sostanza nervosa è avvolta dalle meningi, tre guaine o foglietti: la dura madre, la più esterna e resistente, l’aracnoide in mezzo, e la pia madre all’interno. Tra aracnoide e pia madre c’è un  liquido, che ha la funzione di attutire gli urti, le scosse e i movimenti del cervello.

Il cervello è formato da due emisferi congiunti da un ponte di sostanza bianca chiamato corpo calloso. Va ricordato che l’emisfero sinistro presiede alle funzioni della parte destra del corpo e viceversa.
In una cavità del corpo calloso si trova l’ipofisi, una ghiandola responsabile dei processi di regolazione di pressione, temperatura, fame, sonno e altro.
La parte esterna del cervello è la corteccia cerebrale, percorsa da numerosi solchi che aumentano notevolmente la superficie cerebrale. Qui risiedono le facoltà più complesse, come la memoria e l’intelligenza.

Il cervelletto è posto nella nuca e svolge la funzione di controllo dei muscoli e dei movimento volontari.
Nel bulbo o midollo allungato, che unisce cervello e cervelletto, hanno sede i centri che regolano respirazione, attività cardiaca e processi digestivi.
Il midollo spinale, infine, racchiuso nel canale vertebrale, è la sede dei contatti tra il sistema nervoso centrale e quello periferico.

IL SISTEMA NERVOSO PERIFERICO.

I nervi che si diramano dal sistema nervoso centrale sono 12 paia di nervi cranici e 31 paia di nervi spinali che si irradiano nel tronco e negli arti. Le fibre nervose, chiamate assoni, sono vie a senso unico, gli stimoli le percorrono in una sola direzione. Le fibre sensorie trasmettono gli stimoli sensoriali dalla periferia al centro, quelle motrici trasportano gli impulsi dei movimenti dal centro alla periferia.

il sistema nervoso