Il sistema scheletrico ha le seguenti funzioni funzionare: dare buoni risultati; risultare efficace, a cosa serve):

  • Sostenere il corpo e permettere, assieme ai muscoli, il movimento;
  • Proteggere gli organi interni ( cervello, cuore,  polmoni, midollo spinale);
  • è riserva di sali minerali (soprattutto Calcio, Ca) indispensabili all’organismo;
  • La sua parte internail midollo osseo produce le cellule del sangue ( globuli rossi, globuli bianchi, piastrine).

IL SISTEMA SCHELETRICO.

IL SISTEMA SCHELETRICO
LE OSSA DEL SISTEMA SCHELETRICO
IL SISTEMA SCHELETRICO

STRUTTURA.  Abbiamo circa 205 ossa. Le ossa sono elastiche e consistenti, rigide, solide e compatte.  All’interno del tessuto osseo spugnoso si trova il midollo osseo rosso. La cartilagine,  priva (privare, essere senza) di sali minerali, è robusta ma flessibile.

Durante la fase di sviluppo nel grembo materno ( la pancia della mamma), tutto   lo scheletro è formato da cartilagine; che mediante l’accumulo ( accumulare, mettere insieme una grande quantità di qualcosa, accumulare denaro)  di sali       minerali diventerà osso.  Nell’adulto il tessuto cartilagineo lo troviamo solo in alcune parti del corpo come il padiglione auricolare ( orecchio, per sentire musica senza fare rumore si mette l’auricolare) e la punta del naso, e in minima parte nelle ossa.
Le ossa rispetto alla loro forma possono essere: piatte, ( cranio, bacino, sterno, scapola); corte, ( vertebre, calcagno, ossa dei polsi e delle dita) lunghe ( ossa degli arti, omero, femore, tibia).
Lo scheletro viene suddiviso in tre particapo ( testa), tronco e arti ( superiori, braccia, e inferiori, gambe).

LE PARTI DEL SISTEMA SCHELETRICO

Il capo è costituito dalle ossa del cranio, che contiene e protegge il cervello ed è formato da 8 ossa piatte unite saldamente tra loro  e delle ossa della faccia, che è formata da 14 ossa fisse, eccetto la mandibola.

IL SISTEMA SCHELETRICO
IL SISTEMA SCHELETRICO

Il tronco è costituito da:

  • colonna vertebrale, lunga circa 70 cm e formata da 33-34 vertebre sovrapposte e forate ( bucate) nel centro, che formano così una specie di canale, che contiene e protegge il midollo spinale (che fa parte del sistema nervoso). La colonna vertebrale viene suddivisa in cinque regioni: la cervicale, la dorsale o toracica, la lombare, la sacrale,  formata dall’osso sacro e dal coccige. Ogni vertebra è collegata all’altra da un disco di cartilagine; che permette alla colonna vertebrale una certa flessibilità e di attutire gli urti ( fare più deboli i colpi che si ricevono).
  • gabbia toracica, formata da 12 paia di ossa piatte, le costole, e da un osso piatto al  centro del petto, lo sterno. Le costole sono collegate posteriormente ( posteriore, dietro) alle vertebre e, anteriormente ( anteriore, davanti), allo sterno, le ultime due paia di costole non sono unite allo sterno e sono dette  costole fluttuanti. Essa protegge il cuore e i polmoni.
IL SISTEMA SCHELETRICO

Lo scheletro degli arti superiori comprende:   l’omero ( braccio) ;  l’ulna e il radio ( avambraccio); il carpo, il metacarpo e le falangi ( mano ), esso  si attacca e si articola ( articolazione, unione che permette il movimento) allo scheletro del tronco mediante le scapole e le clavicole.

il corpo umano

Lo scheletro degli arti inferiori comprende: il femore ( coscia, l’osso più lungo del corpo); la tibia e il perone ( gamba); il calcagno, il tarso, il metatarso e le falangi ( piede). Nel ginocchio si trova la rotula, che permette il movimento della gamba unicamente all’indietro; esso si attacca e si articola allo scheletro del tronco mediante il  bacino.

il corpo umano
IL SISTEMA SCHELETRICO. LE ARTICOLAZIONI

Le varie ossa sono collegate fra loro dalle articolazioni che, in base al movimento, possono essere di tre tipi: mobili, che consentono ampi movimenti ( spalla, gomito, polso, anca, ginocchio, piede), le superfici di contatto delle ossa sono ricoperte da cartilagine, e l’articolazione stessa è racchiusa in una capsula contenente un liquido, la sinovia, che funziona da lubrificante; semimobili, che consentono solo movimenti limitati e sono costituite solo da cartilagine ( colonna vertebrale e costole); fisse, che non permettono alcun movimento ( nelle suture che collegano le ossa del cranio ) e si incastrano perfettamente formando delle strutture rigide.

il corpo umano
Video lezione