Misura della pressione, una grandezza che si incontra in varie situazioni: nel corpo umano, nell’atmosfera, nelle ruote dei veicoli. 

MISURA DELLA PRESSIONE.

A livello macroscopico possiamo dare questa definizione: la pressione è il rapporto tra una forza uniforme, cioè costantemente uguale, su una superficie estesa. 

La pressione è una grandezza scalare (non ha proprietà direzionali ed anche se la forza è un vettore, solo la intensità della sua componente normale contribuisce alla pressione).

Il valore della pressione  si misura nel Sistema Internazionale (S.I.) in Pascaldefinito come il rapporto tra la componente normale di una forza (misurata in Newton) e una superficie (misurata in metri quadrati).

Osserviamo che la pressione è direttamente proporzionale alla forza applicata, ( se la forza raddoppia anche la pressione raddoppia quando la superficie non cambia )  ma inversamente proporzionale alla superficie considerata ( se la superficie diventa la metà allora la pressione raddoppia quando la forza non cambia ). Quindi, se per esempio due persone con lo stesso peso, ( in questo caso è la forza peso che agisce non cambia ) usano scarpe con superfici diverse ( la superficie su cui agisce il peso cambia ), la persona con le scarpe più piccole produce una pressione maggiore sul suolo. Esempi: • scarponi confrontare con le racchette sulla neve; • scarpe con il tacco confrontate con scarpe da ginnastica; • diversa penetrazione in un materasso stando sdraiati o in piedi; • testa e punta del chiodo. 

MISURA DELLA PRESSIONE ATMOSFERICA. ESPERIMENTO DI TORRICELLI

La pressione atmosferica è il rapporto tra la forza peso della colonna d’aria che spinge su una superficie, presente in un qualsiasi punto dell’atmosfera terrestre.

Il vuoto esiste? L’aria pesa? Domande che molti sapienti nell’antichità si fecero. Evangelista Torricelli ( Roma 1608; Firenze !647 ), un allievo di Galileo Galilei lo dimostrò con un esperimento nel 1644 ( XVII sec. ),  e misurò la pressione atmosferica  in maniera accurata per mezzo di un tubo, il primo esempio di barometro.

Un tubo, lungo circa 1 m, sigillato a un’estremità, viene riempito di mercurio ( nel seicento veniva chiamato argento vivo ) e posto, con l’apertura verso il basso tenuta chiusa in modo che non entri aria, in una bacinella anch’essa piena di mercurio. A questo punto viene aperta l’estremità inferiore e si nota che il tubo non si svuota e che il mercurio scende solo per un certo tratto, fino a fermarsi a 760 mm circa di altezza rispetto alla superficie del mercurio contenuto nella bacinella. Nella parte superiore del tubo si è creato il vuoto.

( fonte wikipedia )

misura della pressione
Unità di misura.
La pressione atmosferica che preme su ogni centimetro quadrato di superficie ha una forza pari alla forza peso di una massa di 1,033 kg. Questo valore preso come unità di misura della pressione atmosferica, si chiama atmosfera (simbolo atm): 1 atm= 1033 g/cm², esso equivale a 760 mm Hg ( di mercurio ), l’unità di misura stabilita da Torricelli Le principali unità di misura della pressione atmosferica oltre al Pascal (simbolo Pa) sono: l’atmosfera, il torr, il bar e il suo sottomultiplo, il millibar (mb) (1bar=1000 millibar)  Si hanno le seguenti equivalenze:

1 atm = 1,01325 bar = 1013,25 mbar =  760 torr = 760 mmHg

 (fonte wikipedia )
misura della pressione

Il barometro (dal greco βάρος, peso e μέτρον, misura) è lo strumento di misura della pressione atmosferica. È usato in meteorologia per rilevare dati utili per le previsioni del tempo.

MISURA DELLA PRESSIONE ARTERIOSA.

AUTOMISURA DELLA PRESSIONE ARTERIOSA.

Al domicilio, durante l’automisura, la pressione arteriosa è considerata normale quando la pressione sistolica media è inferiore a 135 mmHg  e la pressione diastolica media è inferiore a 85 mmHg.

I valori di normalità  possono essere inferiori in caso di diabete o di insufficienza renale. Per i soggetti di età superiore ad 80 anni, i valori raccomandati sono differenti.

misura della pressione
misura della pressione
Istruzioni.

1°) Misurare
Leggete le istruzioni d’uso del vostro sfigmomanometro.
Appoggiate lo sfigmomanometro su un tavolo.
Sedetevi e sollevate la manica.
Rimanete seduti a riposo per circa 5 minuti.
Posizionate il bracciale dello sfigmomanometro a livello del braccio e regolatelo all’altezza indicata, stringendolo nel senso mostrato sulle istruzioni.
Posizionate il braccio sul tavolo all’altezza del cuore (a livello del petto, in corrispondenza del seno). Il braccio deve essere flesso come indicato nel disegno.
Avviate l’apparecchio perché gonfi il bracciale (non muovetevi e rimanete rilassati quando il bracciale viene gonfiato e sgonfiato).

2°) Calcolare
PAS : corrisponde alla pressione arteriosa sistolica (massima).
PAD : corrisponde alla pressione arteriosa diastolica (minima).
Frequenza cardiaca: corrisponde al ritmo cardiaco

MISURA DELLA PRESSIONE. LE RUOTE DELLE MACCHINE ( I PNEUMATICI).
Prima di tutto le ruote vanno gonfiate a freddo, perchè altrimenti se lo fate a caldo, quando si raffreddano, scenderebbe la pressione , col pericolo poi che la gomma non appoggi bene e si surriscaldi sui bordi col pericolo di scoppio. A tal fine, le gomme devono restare ferme almeno due ore o devono aver fatto meno di 3 km a velocità ridotta. In caso contrario, sarà necessario aggiungere 0.3 bar alla pressione raccomandata. Per quanto riguarda la pressione, questa dipende dalle indicazioni del costruttore dell’auto, aumentandola di 0.2 bar circa se si viaggia a pieno carico. Tenete presente che ruote sgonfie vuol dire maggiori consumi
misura della pressione

GUIDA DEL CONSUMATORE: IL compressore ad aria GONFIARE GLI PNEUMATICI.